stefano D'orazio Archives - Roby Facchinetti

LA MUSICA È VITA – Nuovo Video

"LA MUSICA È VITA"

IL NUOVO SINGOLO “LA MUSICA È VITA”

FUORI DA OGGI

https://bit.ly/Lamusicaevita

Roby Facchinetti torna con il nuovo singolo ‘LA MUSICA È VITA’, che esce oggi venerdì 24 giugno, terzo brano estratto dall’album ‘Symphony’ (Believe), è anche un video diretto da Gaetano Morbioli: Roby Facchinetti racconta così il brano ‘LA MUSICA È VITA’ con il testo di Maria Francesca Polli: “Questo brano racconta la mia vita, quella di un artista che come me, ha dedicato la propria vita alla musica, è un vero inno alla musica stessa che è da sempre stata in cima ad ogni mia priorità. È un brano energico, è così che doveva essere per poter trasmettere quanto la musica abbia significato nella mia vita. È uno dei due brani eseguiti con la band: oltre a me al pianoforte, Danilo Ballo alle tastiere aggiunte, alle chitarre Michele Quaini, al basso Claudio Sannoner e alla batteria Guido Cardi, sempre con l’ausilio dell’orchestra sinfonica diretta dal Maestro Diego Basso”.‘Symphony’ è anche un tour, organizzato da Colorsound, che toccherà diverse città italiane da giugno a settembre.In tutte le date del ‘Symphony Tour’, in palcoscenico con Roby Facchinetti, la Ritmico Sinfonica Young Orchestra composta da 40 musicisti dai 18 ai 25 anni, dieci voci del Coro pop Art Voice Academy, diretti dal Maestro Diego Basso.

Symphony – Il nuovo album

‘SYMPHONY’

100 MINUTI DI MUSICA ESEGUITA DALL’ORCHESTRA RITMICO SINFONICA ITALIANA E DALLA BUDAPEST ART ORCHESTRA ‘Symphony’ è il nuovo progetto discografico di Roby Facchinetti, distribuito da Believe, in uscita oggi 26 novembre su tutte le piattaforme, negozi di dischi e digital store. Il primo singolo estratto dal nuovo album è ‘Uomini Soli’ uscito in radio lo scorso 19 novembre, mentre il videoclip sarà pubblicato oggi https://bit.ly/3oYN8vK in concomitanza con l’album.

Il video, con la regia di Gaetano Morbioli è stato girato al teatro Accademico di Castelfranco Veneto con la presenza del maestro Diego Basso, dell’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana e del Coro Pop Art Voice Academy. L’album ‘Symphony’, il sesto da solista, è stato interamente prodotto e realizzato da Roby Facchinetti: 100 minuti di musica in un doppio cd con 19 brani tra i quali 14 del repertorio classico dei Pooh e degli album di Roby e 5 inediti. ‘La Musica è vita’, ‘Che meraviglia’ e ‘Se perdo te’ scritti con l’autrice Maria Francesca Polli, ‘Grande Madre’ con il testo di Stefano D’Orazio e ‘Respiri’, brano strumentale.

A gennaio uscirà anche una versione in triplo vinile.Tutti i brani sono eseguiti dalla grande Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana e dalla Budapest Art Orchestra, entrambe dirette dal Maestro Diego Basso, anche arrangiatore dell’intero album.

Alcuni brani del cd vantano la collaborazione del soprano Claudia Sasso, una voce lirica che ha calcato anche i palchi internazionali più importanti. Roby Facchinetti racconta così questo importante progetto: “Questo progetto è nato più di un anno fa dalla volontà di dare una nuova vita a quei brani che nel tempo sono diventati dei veri classici che fanno parte dell’immaginario di tutti. Sono molto orgoglioso di aver realizzato questo disco con il Maestro e direttore Diego Basso. ‘Symphony’ nasce anche da una forte esigenza di continuare a fare musica”.

‘Symphony’ sarà anche un tour, organizzato da Colorsound, che partirà il 22 marzo 2022 da Bergamo e toccherà le principali città italiane.


Questo il calendario delle date per ora confermate:

22 marzo 2022 – Bergamo – Teatro Donizetti
29 marzo 2022 – Milano – Teatro Lirico
04 aprile 2022 – Firenze – Teatro Verdi
07 aprile 2022 – Mantova – Teatro Comunale
09 aprile 2022 – Roma – Teatro della Conciliazione
16 maggio 2022 – Torino – Teatro Alfieri

#symphony

Caro Stefano – Un anno senza di te

Caro Stefano, eccoci qui, il sei novembre è arrivato. Non è un giorno normale per me, come sai, la tua partenza quella sera di un anno fa, non è un ricordo facile. Un anno dopo, ancora non mi sono abituato alla tua assenza, te l’ho già detto troppe volte. Oggi però vorrei pensare solo a te, dedicare questa ricorrenza a tutto il bello che ci siamo scambiati e che abbiamo vissuto insieme. Sono tanti i ricordi che affiorano, sai? Tanti momenti con i Pooh, l’ultimo periodo lavorando al nostro Parsifal, quando mi chiedevi: «Scrivi un brano alla Facchinetti, ci vuole una delle tue alzate d’ingegno, qui». Le lunghe chiacchierate e le tavolate dove tenevi banco fra racconti e battute, la tua fantasia e le nostre risate. Quante risate.

Caro Stefano, poco fa pensavo a quando mi aiutasti — tu solo — in un momento per me difficile, l’unica porta che allora trovai aperta fu la tua, e non so neppure se in quel momento ebbi la lucidità di ringraziarti. Lo faccio ora, so che hai capito di cosa sto parlando. Stefano manchi tanto, a me, ai tuoi amici per sempre, a chi ti ha conosciuto, ai fan che non perdono occasione per ricordarti, alla tua dolce Tiziana.

È incredibile, quanto manchi a tutti. O forse no, non è incredibile. Tu eri Stefano D’Orazio, uno vero, un’anima bella da conoscere e sentire vicina, un fuoco di idee che per raccontarti ci vorrebbero pagine e pagine. Io intanto vado avanti, tutti andiamo avanti. E io, che alla musica come ben sai non riesco a rinunciare, sto lavorando a un progetto completamente nuovo per me, che sono convinto ti sarebbe piaciuto. Anzi, penso che mi sarebbe valso il tuo: «E bravo, Facchinetti!».

Caro Stefano
Clicca per leggere la lettera sul Corriere della sera

Del resto, cambiare a volte i nostri percorsi è bello e tu lo sai bene, perché in questo sei sempre stato coraggioso, avanti anni luce. Ora, Lassù, sarai con Valerio, i nostri Poeti insieme. Chissà cosa vi direte, chissà quante critiche per chi è quaggiù, avrete fatto mille sagaci osservazioni riguardo a ciò che combiniamo, ma sicuramente sempre con grande ironia, come solo voi due sapevate fare.

L’anno prossimo debutterà finalmente anche il nostro Parsifal, sono sicuro che ne sarai felice, so quanto ci credevi, ho visto quanto hai lavorato all’opera. Ora è tempo di raccogliersi nel tuo ricordo, vorrei salutarti con alcuni dei tuoi versi che so che amavi particolarmente. Stavolta li canterò io per te: «Ti porterò con me / Più in là di questo mare / Per tutti i miei domani / Starai con me». Perché non ti dimentico, non ti dimentichiamo. Ricordatelo bene, amico mio.

“Cosa lascio di me” – Nuovo videoclip

Cosa lascio di me

Dal 19 febbraio in rotazione radiofonica “Cosa lascio di me” “Nel video tutta la mia vita in 100 immagini” A partire da venerdì 19 febbraio sarà in radio il terzo singolo di Roby Facchinetti dal titolo Cosa lascio di me estratto dall’album Inseguendo la mia musica, uscito lo scorso 25 settembre e distribuito da Believe Digital. Il brano è firmato da Roby Facchinetti e Maria Francesca Polli, già autrice di Mina, che racconta di come alla fine di ogni giorno una piccola impronta che parla di noi rimanga nel cuore di chi ci vive accanto o di chi abbiamo incontrato anche solo un attimo nella nostra vita. Come dice la stessa autrice “Ognuno di noi può essere speciale per qualcun altro. Basta lasciare qualcosa di noi, fosse solo un’emozione. Fosse solo una canzone”.

https://bit.ly/2NGNh84

“Cosa lascio di me” – Nuovo videoclip

«Grazie al mio lavoro ho avuto la fortuna di incontrare tantissime persone, alcune solo per pochi minuti, altre, con il tempo, sono diventate veri amici. Mi auguro di aver lasciato qualcosa in ciascuno di loro, anche nel breve tempo di un saluto».

Anche per questo brano Facchinetti si è affidato alle mani esperte di Gaetano Morbioli che ha montato 100 scatti di Roby che raccontano la sua vita, privata e professionale, con indimenticabili momenti vissuti con i Pooh. Ricordi indelebili che si alternano a immagini di oggi girate sulle rive del Lago di Garda e sulla cima del Monte Baldo. Una riflessione, come uomo e come artista, su cosa ha lasciato di sé nel cuore di chi gli sta vicino e di chi lo ascolta.

Tutti gli incontri lasciano un segno e le fotografie della sua vita rappresentano ciò che Roby è stato e nello stesso tempo le esperienze che lui ha trasmesso alla sua famiglia e a tutti i fan che lo hanno seguito e continuano a seguirlo nella sua carriera.

«Grazie al mio lavoro ho avuto la fortuna di incontrare tantissime persone, alcune solo per pochi minuti, altre, con il tempo, sono diventate veri amici. Mi auguro di aver lasciato qualcosa in ciascuno di loro, anche nel breve tempo di un saluto». (Roby)Il brano è stato arrangiato da Danilo Ballo, inseparabile collaboratore di Roby da molti anni. Cosa lascio di me è contenuto in un progetto discografico composto da due CD live del tour 2019 e un CD intitolato Rinascerò, rinascerai che include anche l’omonimo successo uscito il 27 marzo 2020 durante il primo lockdown. Inseguendo la mia musica è disponibile anche nella speciale confezione a tiratura limitata di quattro vinili tre con il live e uno con gli inediti.

Rinascerò rinascerai anche nel tempo libero

Tutti i ricavati dallo sfruttamento del marchio “Rinascerò rinascerai” saranno interamente devoluti al nostro ospedale “ASST Papa Giovanni XXIII° di Bergamo”

Da qualche giorno, la Onis Sportswear SRL, ha creato una nuova linea di abbigliamento per “il tempo libero” dedicata a “Rinascerò rinascerai”.
Tutti i ricavati dallo sfruttamento del marchio “Rinascerò rinascerai” saranno interamente devoluti al nostro ospedale “ASST Papa Giovanni XXIII° di Bergamo”
Grazie a tutti gli amici che vorranno contribuire a questa nobile iniziativa benefica acquistando questi prodotti di ottima qualità!
Roby
Ecco il sito ufficiale: www.rinascerorinascerai.com

PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iNTYwIiBoZWlnaHQ9IjMxNSIgc3JjPSJodHRwczovL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC9uV0ZuMS1pNktQUSIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiIGFsbG93ZnVsbHNjcmVlbj48L2lmcmFtZT4=
Grazie per il tuo messaggio, verrà letto al più presto.
PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vZW1iZWQudmV2by5jb20/aXNyYz1JVDUwODE3MDAyMzAmYXV0b3BsYXk9dHJ1ZSIgd2lkdGg9IjU2MCIgaGVpZ2h0PSIzMTUiIGFsbG93ZnVsbHNjcmVlbj0iYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuIj48L2lmcmFtZT4NCg0KPGEgaHJlZj0iaHR0cHM6Ly93d3cudmV2by5jb20vd2F0Y2gvcm9ieS1mYWNjaGluZXR0aS9zdHJhZGUvSVQ1MDgxNzAwMjMwIj5TdHJhZGU8L2E+IGJ5IDxhIGhyZWY9Imh0dHBzOi8vd3d3LnZldm8uY29tL2FydGlzdC9yb2J5LWZhY2NoaW5ldHRpIj5Sb2J5IEZhY2NoaW5ldHRpPC9hPiAmIDxhIGhyZWY9Imh0dHBzOi8vd3d3LnZldm8uY29tL2FydGlzdC9yaWNjYXJkby1mb2dsaSI+UmljY2FyZG8gRm9nbGk8L2E+
PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iMTAwJSIgaGVpZ2h0PSIxMDAlIiBzdHlsZT0id2lkdGg6MTAwJTtoZWlnaHQ6MTAwJTsiIHNyYz0iaHR0cHM6Ly93d3cueW91dHViZS5jb20vZW1iZWQvRDVEaEpTNWhHV2M/YXV0b3BsYXk9MSZyZWw9MCIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiIGFsbG93PSJhY2NlbGVyb21ldGVyOyAgZW5jcnlwdGVkLW1lZGlhOyBneXJvc2NvcGU7IHBpY3R1cmUtaW4tcGljdHVyZSIgYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPjwvaWZyYW1lPj9yZWw9MCIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiIGFsbG93ZnVsbHNjcmVlbj48L2lmcmFtZT4=

(MESSAGGIO) Messaggi generici.

(INVITO A MANIFESTAZIONI E PREMIAZIONI)

(IO E LA MUSICA DEI POOH) Raccontaci come la musica dei Pooh ha condizionato la tua vita.

(INFO ORGANIZZAZIONE CONCERTI) Richiedi informazioni per l'organizzazione di concerti nella tua città!

(RICHIESTA INTERVISTA) Richiedi un intervista con Roby

=